Trigliceridi alti? Ecco come comportarsi

Le nostre offerte mensili
Trigliceridi alti? Ecco come comportarsi 25 Gennaio 2022

Nel corso della vita, magari dopo un esame del sangue, vi sarà capitato di sentir parlare di trigliceridi.

Con questo termine si indicano la maggior parte dei grassi presenti nel corpo che, di fatto, rappresentano i principali componenti del nostro tessuto adiposo.

La loro funzione è importantissima per l’organismo poiché svolgono l’azione di riserva energetica e di isolante termico contro le basse temperature.
Quando i trigliceridi aumentano troppo, però, possono insorgere conseguenze gravi, come il rischio di contrarre malattie cardiovascolari tra cui l’infarto e l’aterosclerosi.

Questo innalzamento può essere causato da vari fattori tra cui:

  • sovrappeso e obesità;
  • sedentarietà;
  • diabete mellito;
  • abuso di alcol;
  • dieta scorretta;
  • patologie renali;
  • terapie con pillola anticoncezionale, estrogeni, diuretici, agenti antifungini.

Vademecum di salute

Per questo, per limitare l’aumento dei trigliceridi nel corpo e l’insorgere delle patologie ad esso collegate, è fondamentale seguire qualche piccola dritta. Per esempio:

  • evitate l’abuso di zucchero, dolci, farina 0 e 00 e le patate che aumentano i livelli di glicemia nel sangue;
  • preferite carboidrati complessi come quelli contenuti nei cereali integrali ma anche legumi, avena, orzo e verdure;
  • utilizzate olio extra vergine di oliva per condire;
  • mangiate frutta e verdura di stagione, ideali per tenere i trigliceridi al giusto livello;
  • prediligete il pesce, due o tre volte la settimana, in particolare il quello azzurro come sardine, sgombri e alici;
  • limitate i grassi saturi presenti nella carne rossa, latte, burro, formaggi, salumi e carne in scatola;
  • evitate di bere alcolici e di fumare;
  • praticate una corretta e costante attività fisica;

In caso di necessità su come mantenere i trigliceridi a livelli ideali, potete chiedere consiglio al vostro medico e farmacista di fiducia che sapranno darvi ottimi consigli per la vostra salute.

Ultime news
  • I benefici del Sale, prezioso elemento marino

    28 Aprile 2022
    Ci accorgiamo delle eccellenti proprietà del sale in estate, quando andando al mare la nostra pelle appare più liscia e levigata, e le piccole imperfezioni e disturbi dell’epidermide tendono a mimetizzarsi o a scomparire del tutto.

    Possiamo però sfruttare i numerosi benefici del sale anche in inverno, acquistando prodotti e cosmetici che lo contengano nelle quantità giuste per assicurare un’efficace azione detossinante ed anche snellente.

    Con i suoi granelli più o meno fini, il sale ha innanzitutto la capacità di eliminare impurità dell’epidermide e le cellule morte, di levigare la pelle e togliere le ruvidità anche nei punti più difficili, come le ginocchia, i gomiti e i talloni.

    Proprio per tali motivi il sale rientra nelle formulazioni della maggior parte degli scrub in commercio, che lo utilizzano sia nella versione molto fine, per gommage adatti a tutto il corpo, sia con grani più grossi per esfolianti destinati alle zone meno fragili ed esposte, come i glutei, i fianchi, le gambe.

    La qualità più spiccata del sale marino è la sua potente azione drenante, poiché assorbe i liquidi stagnanti e le tossine che impregnano i tessuti, tenendo sotto controllo gonfiori e buccia d’arancia, e rimodellando la silhouette. Oltre che negli scrub, il sale non può mancare nei prodotti per il bagno, nei cosmetici anti-cellulite e in altre formule riducenti, che si possono usare in successione per un effetto potenziato.

    Prima di cominciare un trattamento a base di prodotti anticellulite sono particolarmente indicati gli esfolianti salini, che permettono di ottenere risultati in tempi più rapidi.

    Gli esfolianti salini a grana grossa vanno massaggiati a lungo sulle zone con ristagni e cellulite, magari con un guanto di spugna. Se il prodotto è troppo asciutto, basta aggiungere un po’ di olio di oliva o di mandorle.

    Tra i diversi Sali utilizzati nel settore cosmetico, quelli del Mar Morto vantano un’elevata percentuale di minerali, in particolare magnesio e potassio, che lo rendono un ingrediente molto apprezzato per i suoi effetti drenanti, disintossicanti e riequilibranti.

    Oltre che negli anticellulite, questi Sali vengono usati per impacchi, fanghi e creme corpo, in quanto possiedono proprietà rimineralizzanti per l’epidermide, aiutando a contrastare i cedimenti e a preservare il tono cutaneo.

    Nel nostro reparto dedicato alla Dermocosmesi troverai una vasta gamma di prodotti e cosmetici per ogni esigenza specifica della tua epidermide.

    Il sale è ottimo anche per un’immersione drenante che asciughi la silhouette. Servono quattro-cinque manciate di sale e acqua piuttosto calda all’inizio per eliminare le tossine, che va piano piano raffreddata per una ginnastica vascolare che favorisce l’eliminazione dei liquidi stagnanti e dà tono alla pelle.

    Se hai qualche dubbio o desideri ricevere consigli sul prodotto più adatto, non esitare a chiedere al nostro personale in Farmacia.
  • Acido glicolico, un nuovo alleato per la tua bellezza

    26 Aprile 2022

    La pelle è il nostro biglietto da visita. Ecco perché è importante prendersene cura, scegliendo i prodotti e i trattamenti migliori come, per esempio, l'acido glicolico. Sapete cos'è? Ve lo diciamo noi.

    L’acido glicolico fa parte della famiglia degli acidi della frutta così come l’acido citrico o l’acido lattico. Viene estratto dallo zucchero di canna e, grazie alla sua struttura molecolare, è in grado di penetrare all'interno della pelle meglio di qualunque altro acido.


    Acido glicolico, tutto quello che c'è da sapere

    Rimuovendo lo strato corneo della cute e le cellule morte accumulate, l’acido glicolico effettua un'azione esfoliante (peeling) rendendo la pelle levigata, elastica e rosea. In più svolge un'azione riequilibrante nella produzione del sebo. Questo acido è particolarmente indicato per pelli mature e con macchie, ma anche per quelle a tendenza acneica e grassa, questo perché è in grado di combattere i segni del tempo e minimizzare le imperfezioni.

    L'acido glicolico si può usare comunemente a casa con trattamenti cosmetici, tonici viso, creme e maschere che ne contengono una percentuale bassa, tra il 5% e il 10% circa. In dermatologia e medicina estetica, invece, le dosi aumentano, dal 30% al 80%, e sono impiegate per peeling intensi. In questi casi, l'importante è rivolgersi sempre a centri specializzati evitando il fai da te, poiché l'utilizzo in dosi errate di questo acido può alterare il ph naturale della pelle.

    Se volete acquistare dei prodotti cosmetici per effettuare il peeling direttamente a casa potete rivolgervi al vostro farmacista di fiducia, che saprà indicarvi la formulazione migliore in base alla vostra cute e alla vostra età. La vostra pelle vi ringrazierà!
  • Dolori articolari: quando intervenire e come curarli

    23 Aprile 2022

    Alzi la mano chi non ha mai sofferto di indolenzimenti articolari, sempre che riusciate a farlo senza provare un forte dolore.

    Eh sì: i problemi alle articolazioni sono molto più comuni di quanto possiate immaginare. Mani, piedi, gambe e braccia, infatti, stressano ogni giorno tendini e legamenti, zone delicatissime del nostro corpo che, con il tempo, si sovraccaricano e fanno male.

    Ma non è solo questione d’età: i dolori articolari, conosciuti tecnicamente come artralgia, possono derivare da molteplici fattori.

    Fisiologici, come il sesso: nelle donne, ad esempio, esiste una maggiore esposizione all’artralgia nei periodi premestruali e in menopausa, momenti nei quali lo scompenso ormonale aumenta l’irrigidimento dei tessuti morbidi che proteggono le articolazioni.

    Ma anche legati allo stile di vita, come lo stress. Il motivo? Nei soggetti particolarmente tesi la produzione di noradrenalina – un ormone che irrigidisce l’intero sistema muscolare – aumenta, provocando intensi dolori articolari.

    Non solo: chi ha una vita sedentaria o chi sollecita le articolazioni con un’intensa attività fisica, espone il corpo ad un naturale indebolimento delle articolazioni. Nel primo caso, sarà la diminuzione del lubrificante naturale – il liquido sinoviale – a provocare l’indolenzimento; nel secondo caso, invece, la sovraesposizione dei tendini e l’usura delle cartilagini potrà portare a fastidi e dolori.

    Senza dimenticare che anche il sovrappeso ed i malanni di stagione possono mettere a dura prova i tendini e le articolazioni.

    Che fare, dunque, quando si avvertono dolore e rigidità articolare?

    Iniziate con una vita sana: abituatevi a mantenere sempre una postura corretta, controllate il peso corporeo, camminate per almeno 1000 passi al giorno e consumate cibi dalle proprietà antinfiammatorie – come la frutta secca – e ricchi di Omega 3, come il pesce.

    Per alleviare il dolore, poi, chiedete aiuto al farmacista: tra le opzioni disponibili, valutate la possibilità di assumere specifici integratori alimentari a base di magnesio, acido ialuronico e collagene, formulati per mantenere un’ottima funzionalità di cartilagini e articolazioni.
Rubriche
  • I CEREALI INTEGRALI PER GLI SPORTIVI

    11 Maggio 2022

    Chi fa sport perde con estrema facilità energia e sali minerali, ma attenzione, perché se questa carenza diventa eccessiva, possono nascere diversi problemi a sfavore dell'organismo. La scelta di praticare sport o allenarsi semplicemente, per mantenere il proprio corpo in forma, deve essere fatta di un equilibrio dove la mente e il corpo vanno d'accordo, pensano la stessa e soprattutto, lavorano in modo corretto. Più volte abbiamo sottolineato, quanto sia importante l'alimentazione per gli sportivi e in questo nuovo articolo parliamo, dell'importanza dei cereali integrali. Prima di tutto diciamo, che i cereali integrali sono molto importanti, per il benessere fisico dell'organismo e dovrebbero far parte di una sana e corretta alimentazione di ogni essere umano.

    I cereali integrali per chi pratica sport.

    I cereali integrali, a differenza di quelli raffinati non subiscono nessun tipo di lavorazione, infatti proprio per questo motivo contengono molte proprietà benefiche. Questi cereali sono completi della crusca, del germe interno e dall'endosperma, indispensabili per il perfetto assorbimento dei valori nutrizionali. Questi alimenti, oltre l'elevato contenuto di fibre sono ricchi di vitamine esali minerali e apportano la giusta quantità di energia all'organismo, facilitando la sopportazione agli sforzi fisici, evitano il gonfiore addominale e rafforzano le difese immunitarie.

    I cereali integrali, più consigliati per chi fa sport.

    Il riso integrale

    Il farro

    L'orzo integrale

    Il segale

    L'avena

    Il mais

    Il miglio

    Tutti questi cereali integrali elencati, forniscono allo sportivo la giusta quantità di energia, che migliorala sopportazione e la resistenza agli sforzi fisici, ma non solo, perché garantiscono all'organismo, un totale benessere fisico. Potete consumare, questi alimenti una volta al giorno, alternando il consumo con quelli che più rispecchiano il vostro gusto alimentare.

    La salute e il benessere è fondamentale per chi pratica sport , perché queste piccole, ma preziose attenzioni permettono di allenarsi nel modo corretto, senza troppi problemi.

    Buon allenamento.

  • MASCHERA PER IL VISO ALLA ZUCCA

    04 Maggio 2022

    Nel precedente articolo abbiamo preparato la maschera alla zucca nutriente per i capelli, mentre in questa nuova guida, ci occuperemo di preparare una maschera nutriente per tutti i tipi di pelle. Infatti, dovete sapere che la zucca grazie al suo elevato contenuto di vitamine e potenti antiossidanti è in grado di prendersi cura, anche pelle del viso in modo naturale, svolgendo un'azione completa.

    A questo punto senza perderci troppo in chiacchiere andiamo preparare la nostra maschera per il viso alla zucca.

    Vi occorre, mezza fetta di zucca (circa 5 cucchiai abbondanti), 1 cucchiaio di yogurt bianco naturale, 1 cucchiaio di olio extra vergine e il succo spremuto di mezzo limone.

    La preparazione è semplice e richiede pochissimi minuti. Per cominciare, dovete prendere mezza fetta di una zucca eliminando la buccia e i semi. Mettetela in un frullatore e frullatela, fino a rendendola cremosa e soffice. Dopo aver portato a termine questo passaggio ,versate il composto ottenuto in una ciotolo, aggiungendo 1 cucchiaio di yogurt bianco naturale, 1 cucchiaio di olio extravergine e spremete il mezzo succo di un limone. Con un mestolo in legno procedete, mescolando e fate amalgamare con cura gli ingredienti tra di loro.

    Applicate la maschera alla zucca sul viso asciutto e pulito, senza esagerare con le quantità. Stendete il trattamento in modo uniforme evitando, solo le labbra e la zona sotto gli occhi. Lasciate agire per circa 30 minuti e in seguito, sciacquate abbondantemente con acqua tiepida rimuovendo il tutto in modo delicato.

    Ripete questa maschera almeno una volta a settimana in quando nutre e si prende cura della pelle in profondità, garantendo un colorito luminoso e rimuovendo tutto l'accumulo di cellule morte dall'epidermide.

    Ora conoscete la zucca per prendervi cura della bellezza del vostro viso, nel prossimo articolo andremo a realizzare uno scrub per il corpo sempre con lo stesso ingrediente.

    Sfruttate i doni preziosi, perché gli alleati naturali sono messi a disposizione da madre natura. Non ve ne pentirete, anzi li amerete. Saranno sempre e solo un vantaggio ricco di benefici.

  • TISANA PER COMBATTERE I CRAMPI MUSCOLARI

    27 Aprile 2022

    Lo sportivo è un'atleta sempre impegnato tra allenamenti, sforzi fisici, gare agonistiche, oppure può essere una semplice persona, che vuole mantenersi in buona forma fisica. In entrambi i casi, a volte commettere errori è facile, anzi diciamo quasi banale e scontato, perché invece di pensare prima alla salute, il primo e solo pensiero, che invade la menta è raggiungere il risultato, in meno tempo possibile.

    Il problema è che da questo desiderio intenso, di voler raggiungere ottimi risultati, possono comparire i crampi muscolari, e non arrivano da soli, perché sono accompagnati da dolore più o meno intenso. La loro comparsa è dovuta a carenze alimentari , come il potassio e il magnesio o possono derivare da sforzi fisici eccessivi che causano questa dolorosa contrazione. Se ormai, questo disturbo vi ha colpiti non vi resta, che risolvere la situazione e intervenire immediatamente. Niente paura, perché in questa nuovo articolo, vi diciamo come preparare una tisana alla passiflora, per alleviare questo spiacevole disturbo.

    Tisana alla passiflora contro i crampi muscolari

    Gli ingredienti che vi occorrono sono:

    1 cucchiaio di passiflora essiccata

    300 ml di acqua

    La preparazione è quella di una classica tisana, Quindi mettete in un tegame i 300 ml di acqua e portate ad ebollizione a fuoco medio, aggiungete il cucchiaio di passiflora essiccata e lasciate riposare per 5 minuti. In seguito, filtrate, versate in una tazza e bevete l'infuso quando è ancora caldo. Il consumo è indicato, al momento che compaiono i crampi muscolari e sospendere questo trattamento, quando notate miglioramenti, una tisana 1 o 2 volte al giorno. I benefici, della tisana alla passiflora sono che rilassa e distende la tensione, alleviando notevolmente il dolore provocato dai crampi muscolari. In più, vi aiuterà a riposare meglio.

    Con la passiflora risolverete il problema, ma ricordatevi sempre che lo sport o una qualsiasi attività fisica, va praticata con intelligenza.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.